Tra don Primo e i big della politica: addio a Bozzolini


VIADANA. È mancato Annibale Bozzolini. Vedovo dal 2018, aveva 98 anni; è spirato serenamente confortato dall’affetto dei figli Angelo ed Elena. Da decenni residente a Roma, non aveva mai spezzato il legame col paese d’origine, di cui si era fatto portavoce nelle più alte sedi istituzionali.

Figlio dello stradino comunale, Bozzolini era cresciuto alla corte Bragagnina di Casaletto. Gli studi prima all’Itc di Viadana e poi al Liceo di Cremona. Negli anni della gioventù aveva conosciuto e frequentato don Primo Mazzolari, di cui più tardi era divenuto una sorta di referente a Roma: fu proprio Bozzolini ad andare a prendere don Primo in stazione con la sua Fiat 500, per accompagnarlo in Vaticano alla storica udienza con papa Giovanni XXIII. In gioventù Bozzolini, pur non partendo da posizioni di sinistra, era stato anche fervente antifascista: ricercato e scampato al campo di concentramento, si era unito ai partigiani cattolici in montagna.

La passione per la politica, l’innata gentilezza e la grande capacità di tessere relazioni lo avevano portato nel secondo dopoguerra a diventare segretario particolare e collaboratore di diversi parlamentari mantovani e cremonesi, tra cui Cesare Baroni, il leader dei coltivatori diretti Ferdinando Truzzi e Mario Perani.

In tale veste, Bozzolini ha conosciuto da un osservatorio privilegiato gli eventi e le persone più importanti della storia repubblicana. Senza mai dimenticare la terra natale: fu anche grazie alla sua opera di mediazione, se Viadana è riuscita a diventare sede di una caserma dei Vigili del fuoco. Un interessamento che gli valse il riconoscimento di “Viadanese dell’anno” 2005. «Bozzolini – ricorda il sindaco Nicola Cavatorta – non ha mai fatto mancare la sua preziosa collaborazione alle amministrazioni comunali per il bene di Viadana. A nome della giunta, porgo alla famiglia le più sentite condoglianze». Venerdì nella chiesa viadanese di San Pietro alle 10.30 saranno celebrate le esequie. R. N.



Read More: Tra don Primo e i big della politica: addio a Bozzolini

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Live News

Get more stuff like this
in your inbox

Subscribe to our mailing list and get interesting stuff and updates to your email inbox.

Thank you for subscribing.

Something went wrong.